Mancano poco più di venti giorni all’inizio della Coppa del Mondo e finalmente dopo la lunga pausa estiva, incubo di tutti gli appassionati, potremo di nuovo fremere sui nostri divani, davanti al televisore, pronti a scattare in piedi e a tifare fino a perdere la voce per i nostri campioni.

Intanto in questa breve attesa vi aggiorno sulle ultime novità.

Sarka Zahrobska: operazione e ritorno sugli sci

Alla fine di giugno la ventisettenne ceca è stata costretta ad abbandonare una sessione di allenamento per essere ricoverata di urgenza. E’ stato subito riscontrato un problema neurologico dovuto a quello che sembrava un formazione non identificata nel cervello. Dopo analisi più approfondite si è scoperto essere un tumore benigno. E’ stata operata e, dopo una settimana di coma indotto, si è svegliata senza riportare danni di alcun tipo.

Questo problema è probabilmente ciò che ha causato la mancanza di risultati alla sua altezza dopo il bronzo olimpico di Vancouver 2010.

Ma la campionessa ceca ha grinta da vendere, infatti il 9 settembre è partita per il Sudamerica, pronta a sostenere tre settimane di allenamenti sulla neve.

Precedentemente aveva anche ripreso la preparazione atletica, ovviamente a piccole dosi e sotto lo stretto controllo dei medici.

Cosa dire se non che la Zahrobska ha davvero la stoffa di una grande campionessa e che le auguriamo di tornare al più presto a raggiungere i risultati che merita?

Image

Davide Simoncelli: operazione

Domenica 24 giugno, durante un allenamento sul ghiacciaio di Les Deux Alpes, Davide Simoncelli è caduto riportando un trauma addominale dovuto ad una piccola perforazione dell’intestino causata dall’impatto con un palo. E’ subito stato portato all’ospedale di Grenoble, dove ha subito un intervento chirurgico per riparare la perforazione.

Dopo l’operazione è stato tenuto una settimana in osservazione ricoverato nell’ospedale transalpino, per poi poter far ritorno a casa a Rovereto.

Il tempo di recupero stimato dalla Commissione FISI è stato di circa 75 giorni. Così è andata: dopo 78 giorni infatti, il campione trentino ha rimesso gli sci ai piedi sul ghiacciaio austriaco di Hintertux insieme alla squadra maschile di Coppa Europa.

Speriamo che questo simpatico atleta riesca a tornare al cento per cento della forma fisica e ci regali di nuovo tante emozioni come in passato, riuscendo a centrare di nuovo gli ottimi piazzamenti ai quali ci aveva abituato qualche stagione fa.

Image

Kalle Palander: il ritiro

Il 20 settmbre, in una conferenza stampa, Kalle Palander, il mitico campione finlandese di 35 anni ha annunciato la fine della sua carriera agonistica. Ha dichiarato non solo sentire di non avere più le forze per sostenere la dura vita da atleta, ma anche di non avere più le motivazioni psicologiche per farlo. Ha detto che ritiene di aver raggiunto e superato gli obiettivi che si era posto fin da bambino e che ora la cosa che più desidera fare è dedicarsi ai suoi due bambini, due gemelli di quasi due mesi, Mona-Lisa e Romeo. Ha poi dichiarato di aver aperto un B&B insieme alla moglie in Estonia e che ora si occuperà di questo nuovo progetto.

Prima di salutarlo ripercorriamo però la carriera di questo grande dello sci alpino: nato il 2 marzo 1977 a Tornio, ha debuttato in Coppa del Mondo nello slalom di Madonna di Campiglio il 17 dicembre 1996 non riuscendo a portare a termine la gara. Ha aperto il cancelletto 196 volte, conquistando 30 podi, di cui 14 vittorie, prima delle quali nel gigante di Adelboden il 7 febbraio 2004. Ha vinto una coppetta di specialità, in slalom, nel 2003 e un oro in slalom ai Mondiali di Vail nel 1999.

Image

Lara Gut: la rinuncia allo slalom

Dopo la delusione della stagione scorsa, in cui la ticinese, grandissima promessa dello sci, ha portato a casa solo un quarto e due quinti posti, Lara Gut ha preso una saggia decisione per riuscire a tornare al top nella velocità: rinuncerà ai rapid gates, almeno per un po’. In slalom infatti, nella scorsa stagione, non è riuscita a portare a termine nemmeno una gara. Su sei volte in cui si è presentata al cancelletto, cinque volte è caduta e una non si è qualificata per la seconda manche.

Lara non nasconde di divertirsi moltissimo tra i pali stretti, ma giustamente ha capito che è meglio concentrasi su quelle che sono da sempre le sue discipline e tornare a vincere, poi, per lo slalom, in un futuro si vedrà.

I test condotti finora dalla svizzera la ricollocano al top per quanto riguarda la velocità e speriamo che questo trend positivo si concretizzi anche durante la stagione e di vederla al più presto tornare a sorridere sul gradino più alto del podio.

Image

Maria Riesch: il libro

Image

Molti non sanno che abbiamo seriamente rischiato di non vedere la campionessa tedesca ripartire a Soelden il prossimo 27 ottobre. Qualche mese fa infatti Maria Riesch, durate un’intervista alla rivista Bunte, ha dichiarato di aver accarezzato l’idea di lasciare il Circo Bianco a causa delle delusioni riscontrate nella scorsa stagione.

Nove podi, di cui tre vittorie, e 1227 punti una delusione?

Per la campionessa teutonica sì. Dopo la vittoria della coppa del mondo nella stagione precedente con 1728 punti, sedici podi, di cui sei vittorie e i due bronzi ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen, si aspettava risultati più brillanti e soddisfacenti per un’atleta del suo calibro.

Fortunatamente ha deciso, anche grazie ai consigli del manager-marito Marcus Hoefl, di continuare la sua carriera agonistica almeno  fino a Sochi. Dopo le Olimpiadi infatti vorrebbe dedicarsi alla famiglia e desidererebbe avere un figlio.

La vera notizia è però un’altra: dal 1 ottobre è disponibile nelle librerie la sua autobiografia “Sempre Dritto: alti e bassi della mia vita”.

In questo libro Maria parla di sé, delle tante emozioni che lo sci le ha regalato, ma anche della pressione subita e dei momenti più difficili, dalla sua amicizia con Lindsey Vonn.

L’argomento che più ha suscitato scalpore è però stata la descrizione della vita dietro le quinte del Circo Bianco, o come l’ha definito lei “Pornozirkus”. Ovviamente nella colorita descrizione della vita notturna della Coppa del Mondo non vengono fatti nomi, né descrizioni troppo esplicite. Nonostante ciò questa descrizione ha un po’ indisposto alcuni sui colleghi, tra i quali i campioni austriaci Marlies Schild e Benni Raich e il campione norvegese Aksel Lund Svindal, che hanno commentato che la realtà è molto meno eccitante, ma che la normalità non farebbe vendere altrettante copie.

Image

Bode Miller: il matrimonio

“I have found the one!!! And convinced her to marry me. :-)”

Questo è il tweet tramite cui Bode Miller ma annunciato worldwide il suo fidanzamento, allegando una foto dell’anello.

Image

“It was a process. Morgan Beck is hard to convince. I’m super excited!” aggiunge poco dopo.

Morgan Beck è una giocatrice di pallavolo di 25 anni, nata nell’Orange County, con un po’ di esperienza anche nel campo della moda. E’ già stata sposata con un altro giocatore di pallavolo che gioca nei Penn State, Matt Proper.

Per ora si sa per certo che andranno a vivere a San Diego nello yacht di Bode.

Un’altra bella notizia? Bode dopo 7 mesi è tornato sugli sci in Cile, dopo un’operazione dovuta ad una botta al ginocchio a Sochi, che lo ha costretto a rinunciare alle ultime gare.

Abbiamo quindi la certezza che almeno per ancora la prossima stagione Bode sarà in pista, pronto a stupirci, poi chissà.

Image

Annunci

»

  1. RINA ha detto:

    Cosa posso dirti oltre a brava? I tuoi articoli mi fanno appassionare sempre più a questo sport che seguivo con interesse discontinuo. Buona Fortuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...