Addii: 

Ad una settimana dalla fine della stagione, devo, purtroppo, annunciare altri due addii al circo bianco. Sono quelli del nostro Patrick Staudacher e della canadese Anna Goodman.

Chi di noi non ricorda il super g dei Mondiali di Are nel 2007? Il 6 febbraio Patrick parte con numero 12 e, dopo una meravigliosa prestazione, supera il canadese Jan Hudec per 66 centesimi. Un numero dopo l’altro i suoi avversari gli sfilano alle spalle e nella mente di ognuno cominciano a dipingersi sogni di un’Italia sul podio, nei più rosei di un’Italia sul gradino più alto. Quest’ultimo sogno prende forma sempre più concreto, fino a quando, dopo la discesa di Hermann Maier che, con il numero 30, chiude settimo, diventa realtà. Patrick Staudacher è Campione del Mondo! Staudi ci regala anche un podio, un terzo posto, nel super g della Val Gardena il 18 dicembre del 2009. E’ stato inoltre Campione Nazionale in super g nel 2001, 2005 e 2010, anno in cui si laurea anche Campione di discesa. Ha deciso, però, di ritirarsi dall’agonismo a causa di una stagione avara di risultati per la quale, dopo un sesto posto in classifica di super g in Coppa Europa e nessun punto guadagnato in Coppa del Mondo, non avrebbe la garanzia di un posto fisso nella World Cup.

Image

Anche Anna Goodman, solo ventiseienne, ha deciso di lasciare il circo bianco a causa dei risultati insoddisfacenti ottenuti. Durante la stagione ha infatti guadagnato solo 57 punti, che pur essendo un buon risultato dopo il recupero dagli infortuni in cui è incorsa, le ha fatto sentire il bisogno di nuove sfide. E le sfide non sono certamente per la canadese una novità. Chi di noi ha una buona memoria, ricorderà sicuramente quando, all’inizio del 2010 a Zagabria, la Goodman, a poche porte dall’arrivo, è caduta procurandosi una lesione al menisco e al legamento del ginocchio destro. Anna ha deciso, nonostante ciò, di non operarsi, ma di continuare ad allenarsi in vista del mondiale di casa, che rappresentava per lei un raggiungimento di un sogno.

Ha dichiarato che le piacerebbe comunque restare nel mondo dello sci, magari allenando nuovi atleti.

Image

Operazioni:

Martedì scorso, 20 marzo 2012, Resi Stigler è stata operata per sistemare i problemi al menisco e al crociato del ginocchio sinistro, causati dall’infortunio subito dall’americana nel corso del Team Event tenuto in occasione delle finali di Schladming. Questo è solo l’ultimo dei tanti infortuni di Resi che, nel corso degli anni, l’hanno, direi, perseguitata, obbligandola a saltare praticamente tre stagioni. Infatti a Lienz, nel dicembre del 2007, si è rotta la tibia destra, i legamenti del ginocchio destro e l’avambraccio sinistro, riportando anche ferite all’anca. Nel luglio del 2008, pronta a partire per la Nuova Zelanda per il raduno estivo, durante una partita di calcetto, ha riportato una distorsione parziale dei crociati anteriori, finendo nuovamente in sala operatoria. Ha partecipato ai mondiali di Val d’Isere nel 2009, ma, poco dopo, cadendo da una scala si è rotta un piede. Ha preso il via a Soeden e Levi, poi durante un allenamento a casa, in Colorado, si è fratturata tibia e femore sinistro.

Ora, dopo il coronamento di una bella stagione con secondo posto ad Ofterschwang, questo ennesimo infortunio, tra l’altro proprio in un Team Event, che, oltre a essere una gara senza alcuna rilevanza, miete vittime importanti, come l’anno scorso, quando l’infortunio è toccato a Benni Raich.

L’operazione in ogni caso è andata al meglio e speriamo di veder tornare questa simpaticissima atleta al più presto alle competizioni.

Image

Anche lo svizzero Beat Feuz, secondo in classifica generale di Coppa del Mondo, si è dovuto sottoporre ad un’operazione. Feuz infatti, a causa di un frammento osseo nel ginocchio sinistro, dovuto probabilmente ad un infortunio subito nel 2007, provava un continuo dolore. L’operazione, eseguita a Berna, è andata al meglio e, dopo qualche giorno di riposo, riprenderà subito la rieducazione in vista degli allenamenti estivi.

Lo svizzero in questi giorni ha annunciato anche il cambio dei materiali: passerà da Salomon a Head. La casa austriaca, infatti, dopo il ritiro di Cuche, sua punta di diamante nella velocità, ha deciso di puntare su questo giovane talento, visto anche il probabile ritorno di Carlo Janka ad Atomic. Sembra, tra l’altro, che il suo nuovo ski-man sarà proprio quello di Cuche, ma ancora la cosa non è data come sicura.

Si vocifera anche che, prima di firmare con la Head, l’elvetico abbia rifiutato un ingente ingaggio da parte della casa italiana Nordica. In ogni caso Feuz proverà i nuovi materiali a luglio.

Image

Annunci

»

  1. Francesco Rosati ha detto:

    Un altro articolo molto ben scritto e super esauriente dal punto di vista informativo (non ho commentato i precedenti, ma letti tutti).
    Ringraziamo Staudi per questi anni nel Circo Bianco, una onesta carriera meritatamente coronata da quel grande oro mondiale, con l’aggiunta di un podio in Coppa del Mondo proprio nella sua terra. E’ stato un precursore: prima di lui nessun azzurro aveva mai centrato il podio nel Super-G maschile dei mondiali, invece dopo di lui vi sono riusciti anche Fill e Innerhofer (W il Sudtirolo…); in pratica Staudi ha rotto un tabù! E’ vero, fu una sorta di “meteora”, il classico bravo atleta, niente di eccezionale, che fa la gara della vita. Però pennellò alla grande quel giorno, non fu favorito dal meteo o quant’altro. E poi quante volte altre nazioni hanno gioito per tali meteore? Ricordo l’esempio più eclatante: Urs Lehmann (Sui) nella Discesa mondiale di Morioka ’93. Aveva dei siluri ai piedi, lui non fece altro che reggere il loro ritmo fino al traguardo…Riassumendo: grande Staudi!
    In bocca al lupo agli infortunati e, senza volergliela “gufare”, dico che Feuz rischia a cambiare materiali con così tanta leggerezza. Io avrei pensato a riconfermarmi al top con quello che avevo già, ma ovviamente io non sono Nessuno, perciò in bocca al lupo anche a lui…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...